Missione

L’Associazione Culture del Mondo si propone di promuovere la conoscenza, la cultura ed i valori dell’umanità, basandosi sul dialogo e sul rispetto reciproco delle diverse culture che la compongono. È stata progettata come una rete internazionale basata sulla buona volontà, sulle eccellenze professionali e artistiche e sui contributi, di qualsiasi provenienza, a condizione che i loro proponenti condividano i valori comuni di rispetto, gentilezza, coesistenza e pace.

L’Associazione si prefigge l’obiettivo di costruire la pace attraverso l’arte e la cultura e di stabilire un dialogo tra le diverse culture del mondo, attraverso la promozione e l’organizzazione di eventi musicali, artistici, video, cinema, festival, incontri didattici, scambi di professionisti ed artisti, poesia, arti visive, danza, letteratura, e quant’altro rappresenti un contributo per favorire la libera espressione delle diversità culturali in Italia e nel mondo.

L’Associazione lavora per creare un dialogo aperto tra artisti provenienti da tutte le parti del mondo, da diverse credenze e culture, nell’ambito di uno scambio artistico che si stabilisca nei momenti di creazione, nella promozione e realizzazione di performance. L’Associazione stabilirà accordi e partnership con fondazioni e associazioni culturali di tutti paesi del mondo che condividono le stesse finalità e sono animati da analoghi intenti.

Sono orizzonti di riferimento gli obbiettivi del programma Europa Creativa e, segnatamente, la promozione della diversità culturale linguistica e delle diverse espressioni artistiche attraverso progetti di cooperazione transnazionale, reti, selezione e casting di operatori culturali ed artisti, con particolare riferimento a giovani artisti emergenti attraverso l’organizzazione di spettacoli, di eventi, corsi di formazione professionale, sviluppo di opere di finzione per il cinema e i media, lancio di concorsi e festival.
Sono ambiti di riferimento dell’Associazione altresì gli indirizzi che l’Unesco promuovere attraverso l’educazione, le risoluzioni per il salvaguardia del patrimonio culturale del umanità e segnatamente su quanto prevede la Convenzione sulla protezione a la promozione della diversità delle espressioni culturali, del 20 ottobre 2005.

Oltre alla serie di concerti “Accordi di Pace”, tenutasi nel 2016, nel 2015 l’Associazione ha organizzato “Spiritual Bridges – Come to my Home”, un festival multiculturale di musica e arte, che si è svolto in diversi luoghi della città, con il patrocinio del Comune di Roma, dell’UNESCO e dell’Ambasciata del Marocco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: